Ultima modifica: 24 Gennaio 2020
home > Capitolo II: Scuole e relativo funzionamento

Capitolo II: Scuole e relativo funzionamento

Art. 8- Orario funzionamento Istituto

Le variazioni al calendario scolastico regionale vengono deliberate dal Consiglio di Istituto su proposta del Collegio dei docenti e in accordo con l’Amministrazione Comunale e viene pubblicato sul sito istituzionale.
L’attività didattica dell’Istituto è articolata, per ciascun ordine di scuola, secondo i seguenti orari:
Scuola dell’Infanzia
“S.F. Cabrini” – Corso Archinti 39 – Lodi
“San Gualtero” – Via della Calca – Lodi

  Dalle ore Alle ore
Ingresso 7.45 9.15
Prima uscita 11.45 12.00
Seconda uscita 13.00 13.15
Terza uscita 15.45 16.00

Scuola Primaria
“S.F. Cabrini” – Corso Archinti 39 – Lodi
“De Amicis” – Via della Calca – Lodi
“A. Gramsci” – Via A.Gramsci,1/3 – Montanaso Lombardo

 

Tempo scuola 40 ore

(con servizio di refezione scolastica comunale:

mensa e intervallo 12.30/14.30)

 

Lunedì 8.30/12.30 – 14.30/16.30
Martedì 8.30/12.30 – 14.30/16.30
Mercoledì 8.30/12.30 – 14.30/16.30
Giovedì 8.30/12.30 – 14.30/16.30
Venerdì 8.30/12.30 – 14.30/16.30

Ingresso alunni: 8.25 – 8.30

Scuola Secondaria di I° Grado
“Ada Negri” – Via Paolo Gorini 15 e Via Paolo Gorini 2

 

Tempo scuola 30 ore

 

Lunedì 7.55/13.30
Martedì 7.55/13.30
Mercoledì 7.55/13.30
Giovedì 7.55/13.30
Venerdì 7.55/13.30

Ingresso alunni: 7.50 – 7.55
Sono previsti rientri pomeridiani e/o nella mattinata del sabato (da calendarizzare per ogni anno scolastico) per il completamento del monte ore annuale delle lezioni.
✔ In tutti i plessi, terminato l’ingresso degli alunni i collaboratori provvedono a chiudere a chiave gli accessi all’edificio scolastico.

Art. 9- Uffici Amministrativi

L’attività amministrativa si svolge, dal lunedì al venerdì, dalle ore 7.30 alle ore 17.30. Nei sabati di rientro e nei periodi di sospensione delle attività didattiche l’orario, di norma, è dalle ore 7.30 alle ore 14.00.
La segreteria è aperta al pubblico:
Lunedì, martedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle ore 7.30 alle ore 10.00 e dalle ore 16.00 alle ore 17.00
Durante la sospensione delle attività didattiche è aperta al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 10.00.
Il Direttore dei SGA riceve, previo appuntamento anche telefonico, preferibilmente durante gli orari di apertura al pubblico della segreteria.
Il Dirigente Scolastico riceve previo appuntamento.

Art. 10- Criteri di accoglimento delle domande di iscrizione

Gli alunni vengono iscritti secondo disposizioni, calendario e modalità comunicate dal MIUR con apposita circolare. L’iscrizione alla scuola dell’Infanzia è richiesta dai genitori utilizzando la modulistica fornita dall’istituto, mentre per la Primaria e la Secondaria di I grado va compilata accedendo al portale ministeriale www.iscrizioni.istruzione.it e perfezionata con la consegna della documentazione fornita dall’Istituto in formato digitale. Con l’iscrizione i genitori si impegnano a garantire la frequenza del figlio del tempo scuola scelto per l’intero ciclo scolastico.
Non è consentito il trasferimento di un alunno da una sezione all’altra dello stesso plesso.
Le modifiche al tempo scuola proposte dalla famiglia o dai docenti in situazioni particolari, possono essere introdotte a seguito di attenta verifica e valutazione pedagogico-didattica del singolo caso da parte del Collegio Docenti.

Art. 11- Ammissione alle scuole dell’Infanzia

L’iscrizione alla scuola dell’infanzia è consentita ai bambini che compiono 3 anni entro il 31 dicembre dell’anno di riferimento. L’anticipo di ammissione per i bambini nati entro il mese di aprile dell’anno successivo, è consentito solo dopo una valutazione della situazione della sezione da parte del Collegio Docenti.
In presenza di un numero di iscritti maggiore al numero dei posti disponibili nei singoli plessi si fa riferimento ai criteri per l’ammissione degli alunni alla scuola dell’Infanzia.
I bambini non ammessi andranno a comporre una lista d’attesa che ha validità un anno. Mano a mano che si liberano i posti in corso d’anno, attingendo dalla lista, si procede all’inserimento del primo degli esclusi.
I bambini regolarmente iscritti che risultano assenti ingiustificati per un mese di scuola perdono il diritto all’iscrizione. Ai genitori verrà richiesto di presentare rinuncia scritta in segreteria.

Art. 12- Ammissione alunni scuole Primarie e Secondaria di I° grado

L’iscrizione alla classe prima della scuola Primaria è obbligatoria per i bambini che compiono il sesto anno di età entro il 31 dicembre dell’anno di riferimento. L’anticipo di ammissione alla scuola Primaria è consentito ai bambini che compiono sei anni di età entro il 30 aprile dell’anno successivo. In tal caso le domande verranno accettate, fino ad esaurimento dei posti disponibili, in base alla data di nascita.
Le domande relative alla scuola Primaria e Secondaria di I grado, presentate oltre il termine d’iscrizione, saranno accettate solo in presenza di posti disponibili.

Nel caso di eccedenza di iscrizioni rispetto ai posti disponibili nei plessi sono adottati i criteri di priorità espressi all’art. 15 del presente regolamento.

Art. 13- Criteri di accoglienza delle domande di iscrizione scuola dell’Infanzia

In caso di eccedenza delle domande di iscrizione rispetto ai posti disponibili, sono adottati i criteri sotto elencati.
a) Alunni con viciniorietà ai singoli plessi
b) Alunni i cui fratelli o sorelle frequentano le scuole dell’Istituto
c) Alunni che hanno compiuto i cinque anni
d) Alunni che hanno compiuto i quattro anni
e) Alunni che compiono tre anni entro il mese di dicembre
f) Alunni i cui genitori lavorano entrambi in prossimità dell’Istituto
g) Alunni il cui genitore lavora in prossimità dell’Istituto
h) Alunni i cui genitori lavorano entrambi
i) Alunni con i nonni residenti in prossimità dell’Istituto
j) Alunni anticipatari verificata la fattibilità di inserimento
k) Alunni con domanda presentata dopo i termini
Qualora il numero delle domande superasse il numero dei posti disponibili sarà formata una lista d’attesa.
Gli elenchi delle sezioni saranno pubblicati a settembre prima dell’inizio dell’attività didattica.

Art. 14- Criteri di accoglienza delle domande di iscrizione scuola Primaria

In caso di eccedenza delle domande di iscrizione rispetto ai posti disponibili, si individuano le seguenti priorità:
a) Alunni provenienti dalle scuola dell’infanzia dell’Istituto
b) Alunni con fratelli/sorelle frequentanti le scuole dell’Istituto
c) Alunni con residenza vicina ai singoli plessi
d) Alunni i cui genitori lavorano entrambi in prossimità dell’Istituto
e) Alunni il cui genitore lavora in prossimità dell’Istituto
f) Alunni i cui genitori lavorano entrambi
g) Alunni con i nonni residenti in prossimità dell’Istituto.
A parità di condizioni si procede al sorteggio.
Gli elenchi delle sezioni saranno pubblicati a settembre prima dell’inizio dell’attività didattica.

Art. 15- Criteri di accoglienza delle domande di iscrizione scuola Secondaria di I grado

In caso di eccedenza delle domande di iscrizione rispetto ai posti disponibili, si individuano le seguenti priorità:
a) Alunni provenienti dalle scuole primarie dell’Istituto Comprensivo
b) Alunni residenti a Lodi
c) Alunni i cui fratelli o sorelle frequentano le scuole dell’Istituto
d) Alunni residenti in Provincia di Lodi i cui genitori lavorano entrambi a Lodi
e) Alunni residenti in Provincia di Lodi il cui genitore lavora a Lodi
f) Alunni residenti in Provincia di Lodi o in altre province, iscritti al Collegio Vescovile, al Collegio Scaglioni, con cui è in atto un comune Progetto Educativo

g) Alunni residenti in Provincia di Lodi i cui fratelli hanno frequentato la Scuola Secondaria di Primo Grado Ada Negri
h) Alunni residenti in Provincia di Lodi con i nonni residenti a Lodi
i) Alunni residenti in altre Province i cui genitori lavorano a Lodi
j) Alunni residenti in altre Province con i nonni residenti a Lodi
k) Alunni i cui fratelli hanno frequentato la Scuola Secondaria di Primo Grado Ada Negri
l) Alunni residenti in altre Province
Gli elenchi delle sezioni saranno pubblicati i primi giorni del mese di luglio.

Art. 16- Criteri di formazione classi prime scuola Primaria

Gli obiettivi che si ritengono basilari nella formazione delle classi sono:
– l’eterogeneità all’interno di ciascuna classe (ogni classe dovrebbe essere rappresentativa delle diverse tipologie di alunni)
– l’omogeneità tra le sezioni parallele
I criteri su cui basare la suddivisione del gruppo degli iscritti fanno riferimento a:
✔ variabili oggettive:
a. sesso
b. semestre di nascita e anticipo scolastico
c. provenienza: da scuola dell’infanzia del plesso, dell’Istituto, al di fuori dell’Istituto con attenzione anche al numero di anni frequentati
d. provenienza diretta (nascita all’estero) o da famiglie non italiane
e. scelta di avvalersi o meno dell’insegnamento della religione cattolica
✔ variabili soggettive:
a. abbinamento dei bambini al fine di rendere i gruppi classe omogenei sia per le potenzialità sia per le ipotizzabili difficoltà
b. eventuale separazione di bambini per i quali, sulla base dell’esperienza maturata nella scuola dell’infanzia, si abbia ragione di valutare negativamente la continuazione di un rapporto interpersonale stretto e continuo
c. distribuzione dei bambini in modo eterogeno, tenendo presente il loro livello di maturazione/apprendimento.

Art. 17- Criteri di formazione classi prime scuola Secondaria I grado

I criteri su cui basare la suddivisione del gruppo degli iscritti riteniamo debbano essere:
a. garanzia di equieterogeneità dei gruppi
b. suddivisione di fratelli gemelli in classi diverse, salvo indicazione diversa motivata dalle insegnanti o dalla famiglia
c. nei limiti imposti dalle dotazioni organiche e dall’esigenza di salvaguardare l’equieterogeneità delle classi, rispetto delle scelte operate dai genitori relativamente alle lingua straniere
d. mantenimento, ove possibile, di piccoli gruppi di alunni provenienti dalla stessa scuola e dallo stesso paese di abitazione

e. possibilità, per genitori degli alunni frequentanti in anni precedenti l’Istituto, di richiedere per il figlio minore la stessa sezione frequentata dal figlio maggiore, salvo il rispetto del punto B
f. inserimento degli alunni stranieri nelle classi corrispondenti all’età anagrafica, salvo diverso parere della Commissione Intercultura, motivato dall’analisi delle competenze. Distribuzione degli allievi in sezioni diverse, in modo da garantire l’equieterogeneità delle classi, considerando la nazionalità di provenienza, per favorire la socializzazione, nel rispetto delle indicazioni della Commissione Intercultura, come previsto dal Protocollo di Accoglienza
g. inserimento degli alunni ripetenti nella stessa sezione, salvo documentate gravi controindicazioni
h. inserimento degli alunni disabili nel contesto più adeguato prioritariamente alla richiesta operata dai genitori relativamente alla lingua straniera.

Art. 18- Alunni che si iscrivono in corso d’anno

Gli alunni che si iscrivono alle varie classi durante l’anno scolastico sono assegnati dal Dirigente alle varie sezioni sulla base dei seguenti criteri:
a. Analisi della documentazione che accompagna i nuovi iscritti
b. Numero dei componenti frequentanti la classe
c. Presenza di alunni diversamente abili
d. Presenza di alunni di cittadinanza non italiana
e. Situazioni di svantaggio accertato
Gli alunni di cittadinanza non italiana che si iscrivono alle varie classi nel corso dell’anno scolastico, verranno presi in esame dalla Commissione Intercultura che valuterà il grado di competenze e/o scolarizzazione e presenterà la proposta di inserimento al Dirigente Scolastico.

Art. 19- Assegnazione dei docenti alle classi

L’assegnazione dei docenti alle sezioni ed alle classi spetta al Dirigente Scolastico che tiene conto dei seguenti criteri:
– continuità didattica;
– equa ripartizione tra docenti di ruolo e precari nelle diverse sezioni, nei limiti del possibile;
– valutazione discrezionale del Dirigente Scolastico in presenza di situazioni particolari e riservate.
Le richieste personali dei docenti sono prese in considerazione compatibilmente con i criteri sopra indicati.

Link vai su